Spazio Aperto: Storia d’amore o di vendetta?

Spazio Aperto: Storia d’amore o di vendetta?

Spazio Aperto, di Christophe Léon, Sinnos, 2017
Età consigliata: 14 anni

Vuoi prenderlo in prestito? Usa Il Cercalibri


Spazio ApertoLewis Delacroix, 17 anni e un piano da portare a termine: senza guardare in faccia nessuno, determinato sulle sue azioni, nessun rimorso, nessun segno di cedimento o di pietà.
Lewis si sente vittima di un sistema, come lo è stato suo padre, che perciò deve vendicare. Come? Semplice, usando tutte le persone che gli possono fare comodo come meri mezzi per arrivare all’obiettivo finale.

Solo Julia, una semplice e ingenua ragazza di 15 anni, il “mezzo” principale usato da Lewis per il suo piano, potrà fare luce nella sua testa annebbiata dalla vendetta. Un amore sincero che Julia prova per Lewis, e che in fondo anche lui sembra ricambiare. Basterà così poco per far cambiare idea al ragazzo? E poi, come mai questa Julia è così importante per il piano di Lewis?
Importante è anche la figura della mamma di Lewis: donna forte e debole allo stesso tempo che si deve far carico della vita del figlio dopo la scomparsa del padre. E infine Eric: il nuovo fidanzato di mamma, antipatico agli occhi di Lewis, ma fondamentale per poter compiere il piano del ragazzo.

L’unicità di Spazio Aperto sta nei suoi balzi temporali. Si intervallano sempre un capitolo narrato e commentato da Lewis in prima persona nel presente, e un capitolo che racconta in terza persona, al passato, la disgrazia capitata a Pierre Delacroix (padre di Lewis) e alla sua famiglia, nonostante fosse un pezzo grosso nell’azienda in cui lavorava.
Alla fine passato e presente si incontrano e si scontrano, per ricomporre il puzzle di una tragedia meditata a sangue freddo e mente lucida.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *