Ranocchio salva Tokyo: come salvare la città

Ranocchio salva Tokyo: come salvare la città

Ranocchio salva Tokyo, di Haruki Murakami, Edizioni Einaudi, 2017
Età di lettura: dai 12 anni

Vuoi prenderlo in prestito? Usa Il Cercalibri


Copertina del libro Ranocchio salva Tokyo di Haruki MurakamiRanocchio salva Tokyo: come salvare una città dalla distruzione.
Chiunque apprezzi i libri illustrati e il mondo giapponese, non può non leggere questo surreale racconto di Haruki Murakami .

Katagiri è un impiegato di banca, un uomo comune che vive un’esistenza comune. Una sera però, rientrando a casa, trova nel suo appartamento un Ranocchio gigante che lo attende per parlargli di una catastrofe imminente. Un terribile terremoto, con epicentro al di sotto della filiale della Cassa di credito e sicurezza di Tokyo (proprio dove lavora Katagiri), si sta per abbattere sulla città di lì a tre giorni e causerà migliaia di vittime.

Come fare per impedire tutto ciò?

Semplice: Ranocchio e Katagiri devono scendere sottoterra e affrontare il Gran Lombrico, un lombrico gigante che vive nelle viscere della Terra e che quando si arrabbia provoca terremoti.

Katagiri non crede di essere la persona adatta per svolgere il compito pensato da Ranocchio, ma quest’ultimo non ha dubbi ed è sicuro di aver fatto la scelta migliore: una persona coraggiosa e con un elevato senso di giustizia, che lo sostenga in una battaglia che per lui potrebbe essere fatale.

Dopo aver dimostrato la sua reale esistenza, aiutando Katagiri con un problema lavorativo, Ranocchio riesce a convincerlo facendogli capire che è proprio il suo essere normale il motivo per cui è stato scelto come suo alleato.
I due si mettono d’accordo per incontrarsi alla mezzanotte del giorno prima del terremoto nei locali caldaia della banca, ma quel giorno stesso qualcuno spara alla spalla di Katagiri, il quale si risveglia solo il giorno dopo in ospedale.
Terrorizzato chiede subito notizie del terremoto che quella mattina avrebbe dovuto devastare la città, ma sembra che tutti siano salvi.

Katagiri è riuscito ad aiutare Ranocchio o si è trattato tutto solo del frutto della sua fervida immaginazione?
Ranocchio è reale o è stato creato dalla sua mente?
E perché Katagiri si trova ricoverato in ospedale per essere stato trovato privo di sensi? A lui hanno sparato…

Temi trattati: realtà-fantasia, bene-male, amicizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *