Quando la luna ero io. Entriamo nella storia?

Quando la luna ero io. Entriamo nella storia?

Quando la luna ero io, di Luigi Garlando, Solferino, 2018
Età consigliata: dagli 11 anni

Vuoi prenderlo in prestito? Usa Il Cercalibri


Copertina di Quando la luna ero io di Luigi Garlando

L’allunaggio del 1969 rimane uno degli eventi storici più significativi dell’umanità: per la prima volta l’uomo imprime le proprie orme sulla superficie lunare. Luigi Garlando in «Quando la luna ero io» decide di ripercorre le tappe fondamentali di questo momento.

Ci troviamo alla Bruciata, il casolare solitario in cui abitano 4 generazioni di donne: Redenta, Rebecca, Stella e la piccola Libera. Sono conosciute dagli abitanti del piccolo paese di Sant’Elia del Fuoco, con l’appellativo di “streghe”, per una serie di coincidenze legate gli uomini di casa, ma soprattutto perché considerate da tutti immortali.

La vera fortuna per Libera, che a 9 anni è curiosa di scoprire il mondo, è avere una nonna come Rebecca, ex astrofila.

Quello che sta per accadere, ovvero lo sbarco dell’uomo sulla Luna, è un evento unico al mondo, a cui la piccola vuole assistere a tutti costi. Anche gli amici di giochi di Libera prendono parte alle lunghe chiacchierate con nonna Rebecca per capire di più sulla missione Apollo 11. Non solo Libera, ma anche i suoi amici Pio, Elia e Sotero scoprono tutti i dettagli su Saturno V, la navicella che porterà nello spazio i 3 astronauti americani e tante altre curiosità.

Purtroppo però la scienza si scontra molto spesso con la fede. Il parroco del paese, Don Fulgenzio, non è per nulla d’accordo sul fatto di assistere in diretta all’evento. Conferma la volontà di svolgere la processione del santo protettore del paese la sera stessa della diretta dell’allunaggio, ovvero il 20 luglio 1969.

Nonostante il dissenso della gran parte degli abitanti di Sant’Elia, Rebecca e la nipote rimangono ferme e sono convinte di voler trasmettere la partenza e l’approdo sulla Luna: per farlo sarebbe necessario un televisore e qualche sedia per far accomodare gli spettatori. 

Il 16 luglio 1969 il Saturno V si stacca dalla rampa della base spaziale Cape Canaveral, come da manuale, per intraprendere il tanto atteso viaggio nello spazio che condurrà Neil Armstrong, Buzz Aldrin e Michael Collins 4 giorni dopo sulla Luna.

Ma gli abitanti di Sant’Elia abbandoneranno finalmente riserve e scetticismo per prendere parte alla storia? Per scoprirlo corri a leggere «Quando la luna ero io» di Luigi Garlando!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *