Mina sul davanzale: imparare a non giudicare

Mina sul davanzale: imparare a non giudicare

Mina sul davanzale, Sara Allegrini, Itaca edizioni, 2017
Età consigliata: dai 13 anni

Vuoi prenderlo in prestito? Usa Il Cercalibri


Copertina di Mina sul davanzale di Sara AllegriniUna madre assente e infantile, un padre mai conosciuto, una sorella minore con ritardo mentale.

Poi c’è lei, Mina.
Mina che deve pensare a tutto: alla sorella, a far quadrare i conti, perché in casa i soldi non bastano mai, a sé stessa.

Frequenta un istituto tecnico ed è la migliore della scuola. Lei, così brava, avrebbe voluto fare il liceo classico.
Ma come, se è così urgente per lei trovare un lavoro?
Il liceo diviene ai suoi occhi un mito: ragazzi che amano leggere e studiare; ben vestiti, con buone maniere… Niente a che vedere con i suoi compagni, abbrutiti, disinteressati a qualsivoglia attività scolastica, praticamente delle bestie.

Finché un giorno le capita quello che aveva sognato da una vita: Thomas, un ragazzo del liceo classico la corteggia e si mettono insieme.
Caso strabiliante, è il fratello gemello di un suo compagno di classe, Nelson, che lei odia e disprezza più di tutti gli altri.
Frequentandolo, però, capisce tante cose, che il suo guardare per schemi e pregiudizi, le aveva sempre impedito di vedere.
Perché i due fratelli sono così diversi fra loro?
E cosa c’è dietro l’apparente perfezione di Thomas e dietro l’apparente incapacità di Nelson?

Lascia un commento