Stargirl

Stargirl

Stargirl, di Jerry Spinelli, Mondadori 2014
Età consigliata: 12 anni

Vuoi prenderlo in prestito? Usa Il Cercalibri


Stargirls Stargirl di Jerry Spinelli

In questo libro ci troviamo in una piccola cittadina dell’Arizona, dove tutti seguono mode, schemi e status senza rendersene conto, specialmente alla Mica High School.

Poi, un giorno arriva la protagonista del libro a sconvolgere tutto.

Infine c’è Leo, l’altro protagonista della storia, nato e cresciuto in questa cittadina.
Lui si innamora di Stargirl, gioiosa, stravolgente, insolita. Nel turbine del loro rapporto lui però farà qualcosa che cambierà la vita a entrambi e non solo.

Il libro presenta una scrittura semplice e scorrevole che sorprende con il suo finale assolutamente inaspettato, forte.
Questo è un romanzo che va letto e riletto, perché trova la parte migliore di noi e ce la mostra, come un dono.

Possiamo essere tutti Stargirl. Oppure Leo.

Che ne dite di imparare anche noi a ballare senza musica?

 

6 Risposte “Stargirl”

  1. Ho letto Stargirl all’inizio un pò controvoglia, ma poi più lo leggevo e più mi appassionava, ero curiosa di sapere come la protagonista poteva uscire da tutte quelle critiche.Poi ho scoperto che basta essere se stessi e questo è fantastico!!!!

    1. Secondo me è un libro fantastico! Stargirl può sembrare eccentrica, ma in realtà è semplicemente se stessa, in una scuola in cui tutti i ragazzi sono omologati. E’ triste invece come Leo rinunci a tutta la vitalità e l’originalità di Stargirl per mancanza di coraggio… e se ne pentirà!

  2. Stargirl è un libro molto bello e in grado di appassionare il lettore.
    A me ha colpito in particolare la frase in cui l’autore dichiara che Stargirl era molto più normale di quanto lui credesse.
    Questa frase mi ha colpito perchè non bisogna mai giudicare una persona da come si veste o dal suo aspetto.

  3. Stargirl è una storia che appassiona il lettore riuscendo a trasmettere una varietà di sentimenti tra cui l’emozione maggiormente incontrollabile,non razionale,l’amore.La vicenda narrata offre la possibilità di chiedersi cos’è per noi ragazzi la diversità, la quale può essere fonte di ricchezza interiore e di arricchimento personale.

  4. Sapete chi è che mi ha incuriosita di più in questo libro? Sapete chi mi ha lasciata senza parole?

    Non è stata Stargirl, no.
    Anzi, ad essere sincera all’inizio non capivo perchè questa ragazza si comportasse in modo così stravagante, non capivo se fosse semplicemente stupida oppure se avesse un modo di vedere il mondo completamente diverso rispetto a me.

    Ma colui che mi ha veramente stupita è stato Leo.
    Già, proprio lui! Leo è un ragazzo come me, come te, e non come Stargirl.
    Lui sa che Stargirl viene presa in giro e derisa, sa che farsi vedere con lei potrebbe “compromettere” la sua “immagine”, ma se ne frega perché pensa che valga la pena buttarsi.

    E si è buttato.
    Ha fatto bene, Stargirl gli ha donato qualcosa di unico, ma non sarà semplice, non sono solo le parole a ferire più della spada, sono anche i versi, i gesti, gli sguardi che in ogni momento ti accusano di aver fatto qualcosa di sbagliato.
    Ma cosa ne possono sapere loro di cosa è giusto e di cosa è sbagliato?

    E Stargirl? Beh, lei è più unica che rara. A lei non importa di come ti vesti, di come ti comporti, non le importa di quella maschera a cui noi tanto teniamo, che ogni giorno cerchiamo di tenere intatta sul nostro viso.
    A lei importa solo di chi sei, chi sei veramente!

    Purtroppo però la Mica High School è veramente micidiale e riuscirà a cambiare anche Stargirl, ma comunque avrà sempre la sua magia, come una stella cometa che passando perde un po’ della sua polvere per donarla a noi, per donarci la sua magia.
    E’ vero, tutti possiamo essere come Stargirl, ma bisogna volerlo!

Lascia un commento